Michele Griggio

“Mano a mano che le persone entrano nell’esperienza del Tai-Chi apprendono come trasferirla nel proprio quotidiano usandola per calmare il cuore e portare pace nella mente”

Sono Michele Griggio, da 30 anni sono praticante di arti marziali e presso la Polisportiva di Vigodarzere sono insegnante di Tai-Chi, disciplina che appare come una sorta di danza, composta da movimenti sinuosi e continui, pieni di grazia e di energia. Il Tai-Chi è un costante fluire, un'onda corporea, bella da vedere sia singolarmente e ancor di più quando si pratica all'interno di un gruppo ben coordinato ed affiatatoC

La mia lezione tipo viene normalmente preceduta da una sequenza di movimenti Chi-Kung che, attraverso allungamenti e stiramenti, portano gradualmente il corpo a ritrovare una nuova postura ed un nuovo equilibrio. La lentezza dei movimenti favorisce una maggiore concentrazione e induce una respirazione profonda e consapevole che permette di rilassarsi e di allentare le tensioni.

Praticando il Tai-Chi si diviene più attenti e consapevoli della propria postura, delle proprie abitudini corporee, spesso scorrette, e della respirazione. In qualche modo possiamo dire che è una via che ci aiuta a conoscerci meglio, ma per me c’è di più, perchè imparando a conoscerci più da vicino, apprendiamo anche ad osservare gli altri con occhi diversi, prestando attenzione al linguaggio corporeo che spesso racconta della persona molto di più di tante parole.

I praticanti mi dicono che il Tai-Chi insegna a conoscere se stessi attraverso la relazione con gli altri perchè attraverso lo scambio di tecniche fatte in coppia permette di ascoltare le proprie azioni e reazioni e di capire così qualcosa di più su se stessi.

Sono felice di collaborare con la Polisportiva Vigodarzere perchè mi offre la possibilità di diffondere e promuovere un'arte marziale estremamente efficace e ricca di benefici.